Browsing Tag:

aglio

    Le mie ricette/ Ricette regionali

    Soffritto perfetto – I 5 trucchi

    5 trucchi per un soffritto perfetto

    Oggi vi lascio la ricetta del soffritto perfetto, ma attenzione, bisogna rispettare 5 regole!

    Il soffritto è un vero classico della cucina italiana, la base di decine di ricette tradizionali. Dalla base del ragù, ai risotti, gli arrosti, le verdure stufate, le minestre di cereali e legumi. Pochi e semplicissimi ingredienti, ma di qualità e freschissimi: cipolla, carote, sedano e spezie.

    Ma, come sapete, come ogni classico della cucina tradizionale, richiede cura e attenzioni, poche regole, ma fondamentali. Perché sbagliando anche un solo passaggio, un soffritto può cambiare in peggio un’intera preparazione!

     5 trucchi per un soffritto perfetto

    5 trucchi per un soffritto perfetto

    Ecco a voi la mia ricetta, o meglio quella della mia nonna, con i 5 trucchi infallibili!

    Partiamo dai 5 trucchi per un soffritto perfetto:

    1 – La selezione delle verdure

    Le verdure devono essere freschissime e di qualità, le spezie si scelgono in base al gusto personale e alla preparazione della ricetta finale. In base al sapore che si vuole ottenere dal soffritto selezioneremo le nostre verdure. C’è chi preferisce lo scalogno o il porro, altri la cipolla, altri, come me, tutti e tre insieme. Scegliete le cipolle, possibilmente quelle bianche o dorate, se volete dare un gusto delicato e sapido al punto giusto, base universale per vari tipi di preparazioni. Il sedano va curato nella pulizia: lavatelo ed eliminate tutti i filamenti.

    2 – La scelta del recipiente

    Le verdure vi si attaccano al fondo della pentola? Per avere una buona cottura è necessario munirsi di una padella antiaderente con i bordi abbastanza alti da impedire che gli ingredienti schizzino fuori. Io adoro anche le cocotte in ghisa o in coccio, perfette per questo genere di preparazioni.

    3 – Il fondo: burro, margarina o olio?

    Il più grande dilemma amletico: il soffritto si prepara con olio rigorosamente extra vergine d’oliva, sia per il suo sapore inconfondibile, sia perché è sano! Non esagerate nelle dosi: regolatevi con un cucchiaio d’olio a testa. Una volta versato nella padella, non lo preriscaldate, altrimenti si vanificano le proprietà salutari.

    4 – La dimensione del trito: piccola o grande?

    Prima di tutto, non si trita nel mixer, il calore dato dal movimento delle lame altera il sapore delle verdure. Seconda cosa, la fondamentale, direi, la dimensione del trito deve essere molto fine, quasi impercettibile.

    5 – La cottura: bassa, media o alta? E per quanto tempo?

    Stufate le verdure nell’olio a fuoco medio basso, per chi ha l’induzione n.4 per intenderci. Girate con un cucchiaio di legno dolcemente e con continuità in modo da far amalgamare bene tutti i sapori e gli oli essenziali. Per la cottura regolatevi osservando il colore e la consistenza della cipolla: quando sarà dorata e morbida, quasi da sciogliersi in bocca, avrete pronto il soffritto e potrete procedere per le vostre successive preparazioni.

    A questo punto direi che siete pronti a cucinare il soffritto perfetto per dare il giusto sapore a tutti i vostri risotti, zuppe, arrosti o spezzatini..

    INGREDIENTI:

    1 cipolla bianca

    mezzo spicchio d’aglio

    mezzo porro

    2 carote

    1 – 2 coste di sedano

    2 – 3 foglie di alloro

    1 rametto di rosmarino

    1 foglia di salvia

    Cominciate a pulire la cipolla, dividetela a metà, poggiatela dalla parte piatta sul tagliere e tagliate sia nel verso della lunghezza che dalla larghezza. Avrete così una dadolata sottilissima. Stesso procedimento per il porro, se volete aggiungerlo.

    Proseguite nel taglio della carota, eliminate le estremità, pelatela. Tagliate la carota a fette molto sottili per il senso della lunghezza e dividetele ulteriormente a metà. Tagliatele infine nel senso trasversale per ottenere dei cubetti.

    Infine la costa di sedano: lavatela bene sotto l’acqua corrente ed eliminate le foglie esterne. Eliminate i filamenti e  dividete la costa a metà e tagliatela a cubetti.

     5 trucchi per un soffritto perfetto

    5 trucchi per un soffritto perfetto

    Mettete in una padella l’olio extravergine d’oliva, calcolate 1 cucchiaio per ogni commensale. Aggiungete a freddo il trito di cipolla, aglio, porro, carote e sedano. Aggiungete anche le spezie, io adoro inserire l’alloro, il rosmarino e la salvia, che trovo perfette per la base di un ragù di carne. Girate con un cucchiaio di legno per far rosolare le verdure da tutti i lati e lasciate cuocere per almeno 15 minuti, a fiamma media, o finché la cipolla sia diventata completamente trasparente e morbida.

    A questo punto direi che siete pronti a cucinare il soffritto perfetto per dare il giusto sapore a tutti i vostri risotti, zuppe, arrosti o spezzatini..

    Buon appetito!

     

    Un architetto in cucina

    Un architetto in cucina

    Potete seguirmi anche sulla pagina Facebook Un Architetto in Cucina oppure su instagramtwitter, google+, linkedin e pinterest.

    Invece se avete domande o vi servono consigli potete lasciare un commento qui sotto, vi risponderò con molto piacere.

     

     

CONSIGLIA Torta magica al cioccolato