Le mie ricette/ Primi/ Ricette regionali

Pasta alla Carbonara: le 5 regole

Oggi per festeggiare il #CARBONARADAY non potevo non lasciarvi la mia ricetta della Pasta alla Carbonara! Un primo piatto conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, anzi tutti ce lo invidiano!


È un piatto molto povero, veloce e semplice da preparare con pochi ingredienti, ma quelli giusti: guanciale e pecorino possibilmente Dop e, uova freschissime.

Ci sono però delle regole fondamentali per la riuscita perfetta della Pasta alla Carbonara e queste 5 REGOLE me le ha “regalate” una mia cara amica romana, Emanuela, che ringrazio e saluto con molto affetto.


Pasta alla Carbonara

Pasta alla Carbonara


LE 5 REGOLE PER LA PASTA ALLA CARBONARA PERFETTA:

  • IL TIPO DI PASTA: Dovranno essere necessariamente SPAGHETTONI e soprattutto dovranno essere di altissima qualità

  • LE UOVA: Freschissime, di qualità, possibilmente a pasta gialla e assolutamente da utilizzare solo il TUORLO. La quantità? 1 tuorlo a testa più uno per la padella. Quindi se siete in 2, utilizzerete 3 tuorli.

  • IL GUANCIALE: Deve essere quello amatriciano, assolutamente BEN STAGIONATO, assicuratevi che abbia 24-36 mesi di stagionatura. Il guanciale lo si fa rosolare, fino a farlo diventare croccante, a fuoco bassissimo partendo dalla padella fredda e senza olio.

  • IL PECORINO: Naturalmente dovrà essere Pecorino Dop e deve essere mescolato assieme ai tuorli con una frusta. Lo si potrà preparare anche mentre la pasta viene lessata.

  • CREMA DI TUORLI E PECORINO DOP: Mi raccomando per fare la crema non utilizzate altri ingredienti, come panna o latte, GIAMMAI!! Mescolate con una frusta i due ingredienti in una ciotola, dove a fine cottura, farete saltare la pasta.


INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

400 g di spaghettoni

6 tuorli

250 g di pecorino

250 g d guanciale amatriciano tagliato a fiammifero

pepe e sale q.b.

acqua frizzante q.b.


Partiamo dal guanciale: far rosolare il guanciale tagliato a fiammifero senza aggiungere grassi a fuoco mol,to basso, e partendo dalla padella fredda, fino a quando il tutto il grasso del guanciale non si sarà del tutto sciolto. Mettere da parte.


In una ciotola sbattere i tuorli con una frusta fino a montarli leggermente aggiungendo il pecorino mano a mano. Non preoccuparti se si formeranno dei grumi, la consistenza dovrà essere proprio quella! Per trovare la giusta fluidità ci vuole un piccolo trucchetto: una spruzzata di acqua gasata, il composto sarà spumoso, gonfio e fluido.


Intanto mettete a bollire una pentola d’acqua sul fuoco e aggiungete metà dose di sale che abitualmente adoperate. Il guanciale rilascerà molto sapore e la pasta appunto non dovrà essere salata troppo.


Pasta alla Carbonara: le 5 regole

Pasta alla Carbonara: le 5 regole


Buttate la pasta nell’acqua bollente e cuocetela fino a 3/4 della cottura indicato sulla confezione della pasta. Scolatela lasciandola abbastanza bagnata di acqua di cottura, trasferitela nella padella del guanciale portandola a cottura aggiungendo mano a mano l’acqua di cottura della pasta proprio come un risotto. Mescolatela spesso.


A cottura ultimata cala la pasta nella ciotola con la crema di tuorli e pecorino e mescola tutto velocemente per fare in modo che il calore si disperda velocemente e non faccia coagulare l’uovo. Il calore dovrà essere costante per tutta la superficie della ciotola. Se notate che il composto risulta un pò asciutto aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta. Mi raccomando tenetene sempre un pò da parte.


È arrivato il momento di impiattare la nostra Pasta alla Carbonara: mi raccomando spolverate ancora di Pecorino e se vi garba, anche un pochino di pepe nero!


Un architetto in cucina

Un architetto in cucina

Potete seguirmi anche sulla pagina Facebook Un Architetto in Cucina oppure su instagramtwitter, google+, linkedin e pinterest.

Invece se avete domande o vi servono consigli potete lasciare un commento qui sotto, vi risponderò con molto piacere.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Praline cioccolato e nocciole