Le mie ricette/ Secondi/ Secondi di pesce

Filetti di cernia con asparagi al cartoccio

Passate le feste pasquali si ritorna alla normalità, ufficio, scuola e attività varie.. In più, aggiungerei, che dopo i pranzi e le uscite mangerecce con amici, è necessario disintossicarsi un pò e tenersi leggeri, ma sempre con piatti gustosi e soprattutto sani.
Qui ad Aosta purtroppo il pesce non si trova molto spesso fresco, a parte in alcuni giorni precisi, poi figuriamoci a ridosso delle vacanze pasquali.. Per fortuna ho imparato ad essere previdente: spesso quando trovo del buon pesce ne compro un pò in più e la parte in eccesso la pulisco bene e la congelo. Questo procedimento lo trovo decisamente comodo sia per motivi di tempo sia, come in questo caso, per pura voglia di un piatto leggero a base di pesce.
Ieri sera il maritino ha ripreso ad andare a giocare a calcetto ed io ho approfittato per prepararmi una cenetta  light, ma vi assicuro saporita e molto profumata.
Avevo proprio voglia di una cosa leggera, ma al tempo stesso gustosa, in questi giorno tra pranzi e cene con amici e parenti ho paura di aver messo su un bel chiletto, e proprio lì sui fiancotti! 
Rimettiamoci in riga con piatti leggeri, sani e tante belle pedalate e corsette, che la bella stagione è arrivata finalmente!
Ingredienti
3 filetti di cernia, anche surgelata, sono circa 180 gr
un mazzetto di 7-8 asparagi
una manciata di pomodorini
olio evo, per me Olio Intorre bio
Fiocchi di sale aromatizzato all’aglio orsino, per me Falksalt
Riscaldare il forno a 180° e intanto preparare il nostro cartoccio di pesce e verdure.
La cottura al cartoccio viene in genere dipinta come il matrimonio ideale tra il gusto corposo della cottura al forno, con condimenti ed intingoli vari, e la sobrietà del vapore nel preservare al massimo i nutrienti contenuti nelle pietanze. Essa prevede l’avvolgimento delle vivande in un foglio di carta ad uso alimentare, dopo averle condite a piacimento con spezie, grassi ed aromi vari. 
Dal punto di vista nutrizionale, quella al cartoccio è un ottima tecnica di cottura, a patto di utilizzarla in maniera adeguata; si tratta infatti di un metodo generalmente ipocalorico. Nel contempo mantiene ed esalta i profumi dei cibi, che risultano particolarmente appetibili anche ai più piccoli. La verdura cotta al cartoccio, rimanendo a stretto contatto con i succhi cellulari, conserva una discreta quantità di vitamine termolabili, come la C, la B1 e la B2.  

Molto semplice la ricetta, non serve altro che stendere un foglio di carta in alluminio e adagiare su di essa i filetti di cernia, gli asparagi, i pomodorini e versare un filo d’olio evo e una spolverata di sale.
Chiudere bene il cartoccio su tutti i lati e infornare per circa 15 minuti, fino a quando non si sentirà un ottimo profumino.

Il vapore prodotto dal forno sprigionerà tutti i sapori e gli aromi e quando aprirete il cartoccio i vostri sensi saranno inebriati: l’olfatto con i profumi del pesce e degli asparagi, la vista attraverso i colori brillanti del verde e del rosso e infine il sapore: l’acidità del pomodorino va a contrastare la dolcezza dell’asparago e la sapidità della cernia.

Buon appetito!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    serena
    3 Aprile 2013 at 18:49

    Ciao maria, questo è il genere di ricette perfette per il post feste e, se solo potessi entrare nella mia cucina, beh rideresti di gusto! Sto sbollentando degli asparagi selvatici raccolti un paio di giorni fa e avevo appena tirato fuori dal frigo del merluzzo e, tra poco, infornerò il tutto! 🙂

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA