Architettura e Interior Design -Suggestioni/ Progettare casa

Tende a bastone: sempre attuali

Ieri abbiamo analizzato l’importanza che concerne la scelta delle tende, quanto questa scelta possa essere fondamentale nel rinnovare l’atmosfera di un ambiente, se ve lo siete perso leggete qui.
Oggi e nei prossimi giorni, invece, andiamo a conoscere meglio le varie tipologie, dalla tende a bastone, a rullo, a quelle automatiche.
Nonostante le mode cambino, una tipologia sempre attuale sono le tende a bastone: resta uno dei sistemi più diffusi; reinterpretabile e realizzabile in modi diversi, si contestualizza perfettamente in qualsiasi ambiente.

Uno dei motivi principali del loro successo è la comodità con cui si montano e si smontano, soprattutto quando necessitano di essere lavate. Inoltre non va sottovalutata la possibilità di ottenere risultati interessanti e raffinati anche senza dover affrontare una spesa troppo impegnativa.

Oltre al tipo di tessuto, quello che determina la differenza e spesso il prezzo tra i vari modelli, è la scelta dei terminali e degli elementi di unione tra tenda e bastone. Tra i tanti modelli proposti sul mercato ve ne sono alcuni, che essendo a pinza, sono particolarmente comodi e consentono di utilizzare, senza molte modifiche, vecchie tovaglie, asciugamani della nonna, pizzi, e scampoli vari.
Anche con fiocchi, coulisse e sostegni a bretella in tessuto si possono ottenere un’infinità di risultati diversi e davvero originali: è sufficiente giocare con le stoffe, inventando forme e accostando tessuti e cromie diverse.

Una tendenza che più ha condizionato lo stile delle tende di questi ultimi anni è quella di “nascondere” il sistema di scorrimento delle tende. Nel passato per ottenere questo risultato si ricorreva ad una mantovana, oggi l’effetto della tenda sospesa nel vuoto si ottiene agganciando le tende ad un cavo ben teso, sottile e poco ingombrante, ma sufficientemente forte da non cedere sotto il peso del tessuto.
Devo ammettere che a me piace davvero tanto e consiglio spesso tale sistema, soprattutto in ambienti in cui il lavoro di arredamento è dato dalla fusione tra mondo moderno e pezzi di antiquariato: in questi casi non sono ammesse altre distrazioni (bastoni e simili) che potrebbero disorientare lo sguardo.
La classica soluzione delle tende a bastone si inserisce perfettamente in queste due sale completandone l’arredo in modo elegante e discreto. Il bastone è nascosto e il tessuto, leggero e lievemente trasparente, sui toni dei grigi, nonostante possieda una fantasia moderna, si armonizza perfettamente al contesto.

Mi ritrovo spesso a consigliare toni neutri, in genere i grigi o le nuances dei marroni, dal classico panna, al torroncino fino a toni più scuri, come caffè. I toni neutri sono i più eleganti e raffinati, danno carattere e al tempo stesso non sono invadenti con la loro presenza cromatica. In ambienti come salotti, camere da letto e studi particolarmente luminosi sono perfette queste sfumature, soprattutto in presenza di parquet e colorazioni molto chiare delle pareti.

Vi lascio con qualche soluzione fai da te: con un bastone reggitenda è possibile ottenere risultati particolarmente scenografici drappeggiando con fantasia i teli sarete soddisfatti di voi stessi e del vostro estro.
Il tessuto può cadere in morbide pieghe fino a terra oppure creare una mantovana. Consiglio vivamente di giocare con due toni a contrasto e due tessuti di diverso peso, il risultato sarà impeccabile e regalerà al vostro ambiente un’atmosfera di una raffinatezza unica.
Saluto tutti e vi anticipo che domani parleremo della tipologia di tende a rullo: semplici ed essenziali.







You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Carolina Novello
    18 Gennaio 2013 at 22:44

    … siamo rimasti anni senza le tende per il grande finestrone del salotto, poi alla fine ho proprio scelto un classico bastone in acciaio con tende a veli bianche e grige … a presto, Carolina

  • Reply
    Maria Pisacane
    19 Gennaio 2013 at 11:43

    Ottima scelta carolina! I toni dei bianchi e grigi sono attualissimi di questi tempi e regalano eleganza e raffinatezza!A presto

  • Reply
    speedy70
    19 Gennaio 2013 at 14:39

    Grazie per questi post, sto imparando tante cose nuove!!!!

  • Reply
    Graal77
    20 Gennaio 2013 at 18:50

    Piacere di conoscerti,non sono un architetto ma mi piace tanto tanto,tutto cio' che riguarda l'architettura,amo la cucina,infatti ho un blog di cucina….complimenti per tutto e per le spiegazioni!

  • Reply
    Maria Pisacane
    21 Gennaio 2013 at 8:45

    Grazie a te per esserti fermata qui!Kiss

  • Reply
    Maria Pisacane
    21 Gennaio 2013 at 8:48

    Grazie mia cara, sono molto contenta di conoscere persone che condividono con me l'amore per l'architettura e l'interior design. Ho visitato il tuo blog, complimenti, davvero molto creativo!Ti aspetto per i prossimi post..Kiss

  • Reply
    Francesca G. Rapetta
    25 Gennaio 2013 at 10:11

    Ciao!!! anche io architetto e blogger!!! E' bello scoprire pian piano che siamo in tanti! Complimenti… volevo unirmi ai tuoi follower ma non ho trovato il gadget per farlo! Ti seguirò ugualmente! Se ti va, passa a trovarci a… http://acasaconestro.blogspot.it/ A presto.. e saluti alla Valle d'Aosta… siamo stati lì diverse volte, l'ultima 2 estati fa… oltre ad essere stati benissimo abbiamo mangiato divinamente… ma le cose più buone e strepitose le abbiamo mangiate a "Lo grand Baou" nella conca di Vertosan!! Ci torneremo prima o poi!!!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Praline cioccolato e nocciole